Europa Creativa: what’s next?

Roma, 27 settembre 2017
14:30/19:00

I relatori

Leila Nista

Leila Nista

Project Manager del Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura dal 2014 e coordinatore del Creative Europe Desk Italia dal 2016. Archeologa, si è occupata dell'organizzazione di eventi espositivi internazionali per la Sovraintendenza Archeologica di Roma.
Si occupa di Relazioni internazionali al MiBACT e coordina diverse azioni europee tra cui il Sotto-programma Cultura di Europa Creativa, il Programma Europa per i Cittadini, Marchio Europeo, Capitali Europee della Cultura e Capitale Italiana della Cultura.

Enrico Bufalini

Enrico Bufalini

Direttore della distribuzione cinematografica, della produzione documentaristica e della gestione (conservazione e valorizzazione) dell’archivio storico di Istituto Luce - Cinecittà, società per la quale lavora da oltre 15 anni, e per la quale è anche Direttore del settore gestionale (risorse umane, affari legali e generali).
Dal 2014 é Project Manager del Creative Europe Media Desk , coordinando i desk italiani.
Ha ricoperto incarichi di consigliere di amministrazione in Cinecittà Studios Spa e in Circuito Cinema.
E’ laureato in economia e commercio, ed ha anche lavorato per Ernst & Young quale revisore e consulente aziendale, e per Ferrovie dello Stato quale esperto di riorganizzazione aziendale e di controllo di gestione.
Vive a Roma ed ha 49 anni.

Giuseppe Massaro

Giuseppe Massaro

Romano, laureato in Sociologia su Teorie e tecniche delle comunicazioni di massa, inizia l’attività professionale nel corso degli anni 80 come copywriter in alcune delle principali agenzie pubblicitarie internazionali: prima a Roma, poi a Milano, collaborando nel frattempo anche con l’” Araldo dello spettacolo", la più antica rivista di cinema in Italia. Alla fine degli anni ‘80 costituisce la Flying Colours Films & Films, società di produzione e distribuzione internazionale e con la quale produce due lungometraggi 35 mm “Le Diaboliche” e "Treno senza sorrisi" e distribuisce all’estero film, sia di library che di nuova produzione. Trasferisce quindi la propria approfondita conoscenza del settore cine-audiovisivo ad incarichi istituzionali: per diversi anni, infatti, è Responsabile dell’Ufficio Estero dell'ANICA, membro di Confindustria.Dal 1996 ad oggi, lavora per il Programma MEDIA (MEDIA II: 1996/2000, MEDIA PLUS: 2001/2006, MEDIA 2007: 2007/2013), prima come coordinatore e poi come direttore del Media Desk Italia, ed ora Project Officer del Desk di Roma del Programma Europa Creativa- Sottoprogramma MEDIA (2014-2020).

Marzia Santone

Marzia Santone

Laureata a Bologna in Filosofia Politica nel 2006, ha completato la sua formazione di secondo livello con diversi Master in Geopolitica, Progettazione Europea, Internazionalizzazione delle Imprese, Progettazione e Cooperazione allo Sviluppo, Diplomazia Culturale.
Inizia la sua carriera all’APRE e alla Sapienza con il VII Programma Quadro e nel 2010 diventa Punto di Contatto Nazionale al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per il Programma Cultura 2007 - 13. Dal 2014 è Project Officer e Responsabile della Comunicazione al Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura - MiBACT, dove si occupa di assistenza tecnica sul Sotto - Programma Cultura di Europa Creativa, studi sulle politiche culturali europee, comunicazione, social media management ed eventi. Voce digitale del Desk, ha ideato il sito del Creative Europe Desk Italia Ufficio Cultura che gestisce insieme ai social ufficiali. Si occupa anche del contenuto creativo degli eventi del Desk. Dal 2010 ha scritto diverse pubblicazioni sulla progettazione culturale europea ed è stata relatrice in più di 100 eventi per la cultura in Italia.

Silvia Manca

Silvia Manca

Si occupa dei Programmi d’Impatto sociale nel gruppo Mandate Management del Fondo Europeo per gli Investimenti, che fornisce strumenti di finanziamento del rischio a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI) in Europa. Entra a far parte del FEI nel 2008 come Project Manager dove si occupa dell’elaborazione e implementazione di nuovi programmi di accesso al credito per le imprese, con particolare attenzione alla microfinanza e all’imprenditorialità sociale. Si è laureata in Economia e Management per Arte, Cultura e Comunicazione presso la Bocconi di Milano e in Management internazionale presso la Business School di Copenaghen.

Gianluca del Gobbo

Gianluca del Gobbo

Considerato un guru dei nuovi media e del mondo delle arti digitali, nonché pioniere nel mondo delle Audio Visual Performing Arts, nasce a Roma nel 1970. Nel 1996, con un background nell'organizzazione di house party dal 1988, fonda e coordina le varie attività di Flyer Communication. Nel 1999 fonda Shockart.net, che diventa rapidamente un punto di riferimento per la Web Art e in particolare per le produzioni in Shockwave Flash. Nel 2001 crea il mixer AV FLxER, un software libero interattivo per mixare audio, video e files multimediali durante le performance live. FLxER,è anche una web-community di ol-tre 14.000 vj che condividono le proprie creazioni. Tra tanti altri progetti, nel 2004 crea LPM Live Performers Meeting, che ad oggi ha ospitato 3.501 artisti provenienti da 72 paesi, con edizioni in tutto il mondo. LPM è diventato il più grande evento nelle Audio Visual Performing Arts e dal 2011 LPM è stato finanziato prima dal Programma Cultura poi da Europa Creativa.

Claudia Di Giacomo

Claudia Di Giacomo

È socia fondatrice di PAV assieme a Roberta Scaglione. Cura i diversi progetti, delineando le strategie di impresa rispetto agli obiettivi di valorizzazione del teatro contemporaneo e della promozione del lavoro artistico. Numerosi i progetti realizzati a livello internazionale, tra cui Fabulamundi. Playwriting Europe, vincitore della Call di Creative Europe 2017-2020 come progetto di cooperazione su larga scala, e Face à Face, progetto bilaterale Italia - Francia. Dal 2015 Claudia Di Giacomo, insegna “Modelli gestionali di teatro” presso il DAMS dell’Università Roma Tre e presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” per il corso “Organizzazione e legislazione teatrale”.

Marco Visalberghi

Marco Visalberghi

Produttore e regista dal 1969, Marco Visalberghi realizza documentari naturalistici e scientifici per il mercato nazionale ed internazionale. Dal 1980 ha avviato una collaborazione continuativa con la magazine scientifica SuperQuark di RAI 1, mentre nel corso degli anni ha consolidato una rete di rapporti con emittenti straniere quali Discovery Channel, NOVA/WGBH, Nature-WNET, National Geographic Channel (Stati Uniti), BBC e Channel 4 (Regno Unito), WDR e Spiegel TV (Germania), NHK (Giappone). Nel 1999 ha fondato DocLab, una pluripremiata società di produzione specializzata nella realizzazione di documentari di fascia alta per il mercato internazionale. Tra le produzioni principali prodotte da Marco Visalberghi, la serie tv “Camorriste” e i lungometraggi “La linea sottile”, “87 Ore” e il Leone d’Oro alla 70a Mostra del Cinema di Venezia “Sacro Gra”.

Luca Dalc�

Luca Dalcò

Lavora molti anni nel settore della scenografia teatrale e della simulazione degli eventi dedicandosi parallelamente a varie attività didattiche. Nel 2012 avvia il progetto "The Town of Light" di cui cura sceneggiatura e direzione, il progetto vede la luce nel 2016 nella sua versione PC e nel 2017 nella versione console. Attualmente impegnato nella scrittura della sceneggiatura e nella direzione di un nuovo videogame, "Martha is dead" che impegna pienamente LKA, società da lui fondata nel 2015.

Dove e quando



Sala Spadolini, MiBACT
Via del Collegio Romano, 27
14:30/19:00